Giovanni 12 – 20,33

“Fu condotto al macello così come si conduce una pecora, e sta, come un agnello, dinnanzi a chi lo tosa in silenzio. Dalla sua bocca non esce verbo. Nella sua umiliazione il giudizio gli è stato da tutti negato. Allora chi potrà mai descrivere la sua discendenza? Poiché da questo mondo la sua vita è stata divelta…

I contenuti  sono disponibili gratuitamente su questo sito

 Registrati qui

Non possiedi un e-mail? Creala qui