Una ricerca infinita 6 – Siamo uomini (avatar) o macchine (animali razionali). –

Una ricerca infinita. 

Cap. 6 – Siamo uomini (avatar) o macchine (animali razionali).

Noi siamo esseri (umani) a base organica, con una composizione molecolare immersa in un bagno elettrolitico. La nostra esistenza è legata all’elettricità e a processi chimici conseguenti all’ingestione di cibi, acqua, aria.

Immagino che molti sappiano dell’elettricità che da vita a movimenti muscolari volontari e involontari, come il cuore. Siamo un conduttore elettrico, con densità e predisposizioni diverse, secondo la costituzione organica (densità molecolare).

Per funzionare (vivere) abbiamo una dotazione strumentale meccanica: mani piedi, cuore, polmoni, stomaco ecc. per le tante funzioni necessarie alla vita.

Ciò che ingeriamo, dopo un processo di trasformazione, è portato meccanicamente dal sangue nelle varie parti del corpo per sostenere tutte le funzioni organiche, e i moti che si compiono nella vita quotidiana.

Anche il nostro cervello ha la necessità di essere alimentato da una quota di energia continua per funzionare al meglio. Possiamo definirlo un centro di controllo e comando di tutte le funzioni di cui disponiamo.

Chiediamo informazioni aggiuntive alla scienza:

https://dovecomemicuro.it/enciclopedia/anatomia/cervello-sistema-nervoso

Quanto pesa il cervello

Il peso del cervello umano può arrivare a un massimo di 1,5 kg. Gli uomini possiedono un cervello più pesante rispetto alle donne (1,35 kg contro 1,21 kg) ma ciò non basta a renderli più intelligenti: il cervello dell’uomo di Neanderthal ha un peso maggiore rispetto a quello dell’homo sapiens. 

Le dimensioni (e il peso) non fanno la differenza. Il cervello delle donne contiene un maggior numero di cellule nervose e connettori, il che lo rende più efficiente.

Volume e composizione

Il cervello umano ha un volume di 1100 – 1300 cm3 e rappresenta soltanto il 2% dell’intero organismo. Nonostante ciò utilizza il 20% dell’ossigeno e il 20% di glucosio.

La massa del cervello, però, non resta costante: dopo i trent’anni diminuisce di circa 0,25% l’anno. Il cervello è composto per l’ottanta% di acqua, per il 10% di lipidi, e l’otto% di proteine, il che gli conferisce una consistenza gelatinosa.

http://www.saperepotere.it/cervello/140-quanto-pesa-il-cervello.html

 

Ora, chiediamo alla filosofia cosa ne pensa di questa esposizione meccanicista del corpo umano. Ma non solo: cercheremo di scoprire alcuni perché ancora non risolti.

Foto: Dialogo immaginario tra socrate e platone

Testi a cura di forma-mentis.net, tratti, e sintetizzati, dal sito internet:

http://www.padrebergamaschi.eu/PBcom/indicesitoprec.html

Alla voce: sito precedente.

 

Gottfried LEIBNIZ

1646-1716

Foto: Gottfried wilhelm von leibniz

Contro i meccanicisti, la riscoperta del finalismo.

 “Leibniz polemizzò da subito con Cartesio e i meccanicisti, i quali, euforicamente, credevano che le sole cause funzionali bastassero a spiegare la natura dei fenomeni…. . Il mondo, per i meccanicisti, era un grande meccanismo, scoprire il suo funzionamento ne avrebbe portato alla luce il significato ultimo. Anche la vita era il prodotto di effetti meccanici,…, gli animali erano considerati…, niente più che macchine, non essendo dotati di anima,…(?) ”.

Leibniz affermava invece che le cause funzionali delle cose mostrano più che altro i come (siamo fatti), ma non i perché…. Leibniz invita a considerare le cause finali, ovvero i motivi perché le cose funzionano in un certo modo e non in un altro.

Dal discorso di Metafisica, …. “Secondo i meccanicisti, vediamo perché abbiamo occhi. Questo senz’altro è vero, ma altrettanto vero è che gli occhi sono fatti per vedere…”.

Da tutto ciò ne deriva che per spiegare al meglio… si devono utilizzare entrambi i punti di vista: quello funzionale e quello finalista. Il primo descrive il funzionamento meccanico… (il come), il secondo attribuisce un significato alla descrizione meccanica dello stesso fenomeno (il perché).

  1. La materia non spiega la vita.

Le ragioni del meccanicismo non forniscono poi nessuna spiegazione in merito alla vita e alle sue ragioni d’essere. Descrivendo il funzionamento del corpo umano, non riusciamo a trovare risposte sulla provenienza del principio vitale….

Leibniz si domanda qual è quel principio vitale che da forza ed energia all’esistenza. Che la vita provenga dagli atomi non è plausibile, perché sono estensione di materia nello spazio… “Com’è possibile allora che la vita si generi tragga forza, energia e consapevolezza dall’apporto meccanico di principi materiali?”

  1. Il migliore dei mondi possibili

“Posto che Dio sia l’Assoluto, e che abbia creato volontariamente tutte le cose, Egli non può aver creato un mondo imperfetto: se è il creatore, l’ha creato come il migliore dei mondi possibili, e ha creato ogni cosa al massimo delle sue possibilità”.

… nel mondo creato da Dio…, il corpo e l’anima sono sincronizzati al meglio in un progetto… che permea tutto il cosmo nella sua necessità,… .

  1. L’esistenza di Dio nel principio di ragione sufficiente.

Se da un lato Leibniz avverte l’esistenza di Dio sulla base della prova “a-priori”…. Indipendentemente dai dati dell’esperienza, dall’altro, Leibniz è in grado di fornire un’ulteriore prova “a-posteriori”… basata sull’esperienza concreta.

Leibniz formula il principio di ragione sufficiente: “Nessuna cosa può essere vera o esistente senza che vi sia una ragione sufficiente del perché sia così e non altrimenti” si applica sia alle verità di ragione sia alle verità di fattoLe prime sono le verità in cui l’opposto è impossibile, perché…. Le seconde sono le verità concrete e …, il cui opposto è possibile (che io, da seduto, mi alzi in piedi).

… Proprio perché a fondamento delle verità di fatto, la realtà non è quindi regolata da un principio immanente e necessario, ma è creata volontariamente… Ecco come tutta la realtà,…, acquista pienezza e significato in forza della ragione ultima per cui le cose sono vive e animate, in altre parole, Dio.

CARTESIO

Renè Descartes

1596-1650

Foto: Cartesio vita filosofia pensiero

  1. Inizio: la necessità di una revisione critica del sapere,

“Il problema della ricerca filosofica cartesiana è la definizione di un nuovo metodo di ricerca e d’indagine che sia il più possibile obiettivo e certo, in grado di non commettere più errori…., un metodo che si adattasse ai bisogni della scienza moderna, più rigorosa e sperimentale… , da Cartesio parte la critica dei metodi d’indagine classici…, dai quale s’intende partire per rifondare la scienza,… e la tecnica che ricerca il vero e l’incontrovertibile….”.

  1. Le quattro regole del metodo
  2. La prima regola è l’evidenza: ovvero non si può accettare nulla che non abbia il carattere della chiarezza e della distinzione. E’ chiaro ciò che è evidente, la presenza e il manifestarsi della cosa stessa; è distinto ciò che non si confonde con le altre cose.
  3. La seconda regola è l’analisi: il problema non va affrontato nella sua interezza ma scomposto prima nelle parti più semplici.
  4. La terza regola è la sintesi: il problema scomposto nelle sue parti semplici va ricostruito a partire da questi dati, una volta siano stati accettati e provati corrispondenti alla realtà in modo certo e incontrovertibile.
  5. La quarta regola è l’enumerazione e revisione: ovvero la verifica dell’affermazione, una regola prudenziale che impone l’esigenza di rivedere ogni fase del processo critico in modo da eliminare eventuali errori residui.
  6. Il corpo è una macchina

Per Cartesio l’anima è…, il pensiero. Tutto ciò che non è pensiero, …, è un fatto puramente meccanico… molto raffinato, un congegno meccanico… i cui movimenti sono paragonabili… ai sistemi idraulici, il cervello un quadro di comando (Cartesio come teorizzatore della robotica?).

Questa visione molto meccanicistica del corpo umano porta alla conseguenza che la vita stessa, contenuta nei corpi, non è altro che una conseguenza di cause meccaniche e, che ciò che muove i corpi, è indipendente dall’anima. L’anima non è la vita, è la conseguenza delle proprietà meccaniche dei corpi.

 

Francoise-Marie AROUET

detto

VOLTAIRE

1694-1778

Foto: Individualismo voltaire

  1. Esiste un rimedio al fanatismo?

“L’intolleranza può diventare assai pericolosa quando raggiunge il suo culmine nel fanatismo: il fanatismo non può essere combattuto in alcun modo dalla ragione perché si alimenta nella passione irrazionale. Inutile allora cercare di convincere un fanatico a desistere dai suoi errori con l’aiuto della sola razionalità, egli non starà ad ascoltare, anzi, la controversia lo ecciterà ancor di più”.

“Le leggi, e la religione, non valgono nulla contro questa peste dell’anima [il fanatismo]; la religione, lungi dall’essere per loro [i fanatici] un cibo salutare, si trasforma in veleno per i cervelli infetti (tratto dal Dizionario Filosofico)”.

… Il fanatismo non può essere combattuto… per mezzo della sola ragione, … ma prevenuto…. con un’arma più sottile al fanatismo: l’ironia, sempre che la controparte riesca a comprenderla.

  1. La critica all’ottimismo metafisico di Leibniz.

Nel Candido, Voltaire immagina un giovane ingenuo e sprovveduto, passare per un’infinita serie di disgrazie senza comunque perdere il suo inguaribile ottimismo, il quale gli proviene dall’insegnamento di Pangloss, lo scienziato di corte che afferma che il mondo è il migliore dei mondi possibili e che tutto ha un suo fine e una sua utilità nel grande gioco dell’esistenza.

L’avversione di Voltaire all’ottimismo metafisico di Leibniz proviene dalla consapevolezza…. Il mondo non è né buono ne cattivo, …, è ciò che è, vincolato da leggi naturali che… la scienza sperimentale sarà in grado di decifrare.

 

EPICURO

341-270 a.C.

Foto: Il teorema di Epicuro

  1. L’uomo liberato dal destino (e dagli dei).

La filosofia di Epicuro, come quella stoica, è una filosofia prevalentemente di carattere morale: … è dunque quella forma di sapere attraverso la quale l’uomo può trovare una guida etica che ne determina il giusto agire….

Per Epicuro, “… nulla si genera dal nulla”, per cui è necessario spiegare l’evidenza del mutare degli enti, …, partendo comunque da uno minimo… le singole parti in cui un corpo è costituito, … che mai si distruggono: gli atomi, in altre parole gli indivisibili… 

  1. Le affezioni: il piacere e il dolore.

… A fondamento di questa dottrina vi è quindi la liberazione dell’uomo da ogni costrizione metafisica o divina, per cui l’uomo è libero di scegliere il proprio destino,…, nessun scopo dopo la morte vincola l’uomo ad alcun obbligo….

  1. Felicità = assenza del dolore.

Per Epicuro il piacere è un sintomo che può indicare il modo di raggiungere la felicità. … Il piacere che produce veramente la felicità è dunque quel piacere che produce il minimo del dolore futuro, per cui il piacere più perfetto è l’assenza del dolore, sia fisico (.. privo di pena) che spirituale (.. privo di turbamento).

… In quanto alla morte, Epicuro ripropone …: “Il corpo è un’aggregazione di atomi, tutti gli stati dolorosi e sensibili provengono dal corpo…, la morte è disgregazione degli atomi, quando giunge, non proviamo alcun dolore (finché noi esistiamo, la morte non esiste, quando sopraggiunge la morte siamo noi a non esistere più)…”. 

  1. Tre ingredienti per la felicità.

L’amicizia. Di tutti i beni che la saggezza procura per la completa felicità della vita, il più grande di tutti è l’acquisto dell’amicizia… .

La libertà. L’uomo libero è già un passo verso la felicità. L’uomo libero dalle opinioni altrui lo è ancora di più…. .

Il pensiero, la parola e la scrittura consolatoria. La comunità epicurea era votata alla discussione dei problemi e alla riflessione. Discutere razionalmente della morte…. Ciò che nel presente non ci turba, stoltamente ci addolora quanto è atteso: …, non conviene pensare a ciò che accadrà nel futuro se questo implichi la rovina della propria serenità presente.

 

Immanuel KANT

1724-1804

 Foto: Immanuel kant

CRITICA DELLA RAGION PURA
(ovvero, la ragione e i suoi limiti)

 

 

Il tribunale della ragione.

La critica di Kant attorno ai limiti della conoscenza vuole essere un vero e proprio tribunale della ragione, dove la ragione processa se stessa, in modo da vigilare sull’innata tendenza umana a travalicarne i limiti (il razionalismo, …, senza riscontro nella realtà).

Se la ragione umana ha spesso travalicato i limiti dell’esperienza generalizzando e forzando impropriamente alcuni casi specifici in modo da affermare verità indimostrabili …, secondo Kant è bene vigilare… per ricondurre la metafisica alla sola ricerca attorno alle capacità del conoscibile umano….

“E’ necessario un richiamo alla ragione affinché assuma nuovamente il più arduo dei suoi compiti, cioè la conoscenza di sé, e istituisca un tribunale che la tuteli nelle sue giuste pretese, ma tolga di mezzo quelle prive di fondamento, non già arbitrariamente, ma in base alle sue leggi eterne e immutabili; e questo tribunale altro non è se non la critica della ragion pura stessa. Con questa espressione non intendo alludere a una critica dei libri e dei sistemi, ma alla critica della facoltà della ragione in generale…”.

 La rivoluzione copernicana del pensiero.

Kant afferma che ogni aspetto della realtà è il frutto di un’interpretazione… sensoriale,… Kant è l’autore di una vera rivoluzione… del pensiero, capovolgendo i termini delle questioni collegate alla percezione della materia e degli oggetti.

L’uomo ha sempre pensato di dover conformare, e adattare, la sua mente alla percezione degli oggetti (la mente passiva, l’oggetto attivo), occorre rivoltare la questione…  agli schemi della mente umana (la mente è attiva, l’oggetto passivo).

L’oggetto diventa il frutto di un’attività mentale, l’uomo non è una spugna che assorbe la realtà passivamente, non è una tabula rasa, l’uomo e le sue strutture mentali intervengono attivamente a creare l’immagine e la sostanza degli oggetti.

In altre parole la mente umana, nel percepire gli oggetti, opera secondo schemi di percezione precisi, un oggetto è ciò che è perché i nostri sensi sono fatti in un certo modo: solo ciò che i sensi percepiscono dell’oggetto viene a formare la sostanza percepita dell’oggetto stesso (se i nostri occhi potessero percepire l’ultravioletto,… un fiore giallo ci apparirebbe di altro colore).

 La conoscenza a priori.

… I nostri sensi… percepiscono gli oggetti in un certo modo, la mente riconosce sempre il fluire del tempo e l’estensione dello spazio, ad esempio.

Dunque, in ragione della “forma” dei loro sensi,…, percepiamo l’acqua come fluido e la roccia come solido, …il calore del sole, sono conoscenze a priori, e…sono vere per tutti gli uomini indipendentemente dall’esperienza soggettiva del singolo individuo. 

Dunque, le conoscenze a priori sono il frutto degli schemi della mente umana, degli apparati della percezione. I sensi, quindi, giudicano (interpretano) alcuni aspetti della realtà… (a priori), mentre altri aspetti vengono in ragione di singole … esperienze soggettive (a posteriori), e in particolare possiamo distinguere:

Giudizi analitici a priori: …. Il giudizio analitico è universale e dunque necessario. Rispecchia il principio di non contraddizione. I giudizi analitici a priori sono quindi sempre necessariamente veri, perché riguardano le verità evidenti….

Giudizi sintetici a posteriori: dove il rapporto fra soggetto e oggetto è pensato senza identità (es: tutti i corpi sono pesanti), sono a posteriori… necessitate di un’esperienza antecedente…, sono sintetici… un insieme di dati empirici raccolti…. Il predicato quindi, non è prerogativa essenziale e fondante del soggetto, ma ne costituisce comunque un aspetto. Rispecchia il principio di ragione sufficiente….

Materia e forma della percezione.

…. Fino a Kant non si era mai messa in dubbio la passività delle percezioni:…Kant sostiene invece che i sensi danno della realtà una personale interpretazione spazio-temporale, legati al modo in cui gli esseri umani percepiscono il tempo e le dimensioni spaziali entro le quali vivono…

“Gli esseri umani devono tener conto… che tempo e spazio sono due forme dell’intuizione precedenti a qualsiasi esperienza,… Gli uomini hanno dunque…, uno schema di percezione a priori, legato alla loro particolare struttura fisico-mentale”.

“L’uomo percepisce allora una materia e una forma degli oggetti; oltre a queste evidenze oggettive esiste anche una forma soggettiva della percezione, … un modo di sentire la realtà legata esclusivamente alle qualità personali dei sensi….”. 

Le categorie dell’intelletto.

Dunque, l”indagine sul come noi conosciamo le cose non può non tenere di conto del carattere aprioristico costituente il nostro modo di conoscere,…. Esse sono la forma di conoscenza propria ed esclusiva della sensibilità,…

Intuizioni a priori sono: lo Spazio e il Tempo… Il tempo è condizione formale… di tutti i fenomeni, al tempo è subordinato anche lo spazio.

In particolar modo, l’intelletto ordina… una rappresentazione comune in diverse categorie le forme di giudizio:… in cui l’intelletto si manifesta indipendentemente dal suo contenuto empirico sulla realtà…

—°—°—

Il dibattito filosofico s’incentra principalmente su due temi di base che cercherò di esporre in estrema sintesi. Il primo è dei Meccanicisti, cioè coloro che vedono l’esistenza della razza umana: “Senza bisogno di Dio; perché la vita nasce spontaneamente dalle leggi della fisica”. (Dan Brown. Origin, Edizioni Mondadori).

Il secondo tema è quello dei creazionisti, che è illustrato in modo esaustivo da Leibniz: “Nessuna cosa può essere vera, o esistente, senza che vi sia una ragione sufficiente del perché sia così e non altrimenti…” .

Nel mezzo c’è l’evoluzione, che è definita così: “Sviluppo lento e graduale da una forma all’altra generalmente più completa e perfetta. Modificarsi per effetto di continue trasformazioni”. (dizionario Garzanti)

L’evoluzione si adatta perfettamente a tutte e due le ipotesi che riguardano l’origine di tutto ciò che esiste, compresi gli esseri umani. Nelle teorie dei meccanicisti è fondamentale per spiegare la nostra origine.

Per i creazionisti, di fede religiosa, non solo è stato molto difficile accettare questo principio, perché si professava la creazione come atto divino, ma sono stati costretti ad accettarla, in quanto dato oggettivo e incontrovertibile. Genesi, 1: “E dio creò l’uomo e la donna (già adulti) e tutto ciò che esiste (già formato)”.

L’evoluzione si adatta a tutte e due le teorie: creazione e meccanicista, purché abbia il suo sviluppo, non l’origine, dai principi della fisica, ed è perfettamente in linea con la Legge d’amore: All’amore non si può comandare”. (Immanuel Kant)

Non si può dire altrettanto con la creazione biblica. Se analizzate con attenzione, Amore, e Creazione biblica, vi accorgerete che sono in contraddizione (è un eufemismo) diretta fra loro. Ma andiamo oltre.

Dal libro di Dan Brown. Origin, Edizioni Mondadori pag. 491.

“…. S’inizia a esaminare la dimensione del cervello nella scala evolutiva, come indicatore generale accurato dell’evoluzione intellettuale. Tenendo in conto il suo volume e il peso. Fra migliaia di marcatori genetici che influenzano le capacità cognitive ci sono quelli per: il riconoscimento spaziale, l’ampiezza del vocabolario, la memoria a lungo termine, la velocità di ragionamento”.

Ho utilizzato questo contributo per affermare ancora una volta che, noi esseri umani sapiens, siamo dotati di un’intelligenza, di cui non conosciamo i limiti, difficilmente (è un eufemismo) spiegabile con la teoria dei meccanicisti.

Siamo sempre nel campo meccanicistico. Prima di cercare il divino propongo un altro contributo tratto da un libro di Dan Brown, in cui si leggono le due teorie di base sulla nascita della vita sulla terra.

Prima ipotesi: “Panspermia. È la teoria secondo cui la vita sulla terra è stata impiantata qui da un altro pianeta. Molti astronomi ipotizzano che la vita extraterrestre abbia caratteristiche molto simili a quella sul nostro pianeta”.

Seconda ipotesi: “I mari primordiali”.  La terra un tempo era un pianeta deserto. Poi, all’improvviso… è esplosa la vita. Molti biologi ritengono…. sia stata… la combinazione ideale di elementi (molecole organiche) avvenuta nei mari primordiali (brodo primordiale). Non si è mai stati capaci di riprodurla in laboratorio… questa, per i credenti sarebbe la prova dell’esistenza di Dio…”.

E ora: “Proviamo anche con dio, non si sa mai”, da una canzone del 1972.  Gli scienziati non hanno trovato la scintilla che da il via alla nascita della vita. Ma ammettendo anche che la vita provenga da un altro pianeta, rimane sempre il dilemma: com’è nata la vita su quel pianeta?

“Nessun sistema conosciuto può giustificare se stesso”. Questa è un’affermazione di principio di Kurt Godel -1906/1978-, matematico e filosofo austriaco. Non ci sono dimostrazioni scientifiche che affermano il contrario.

Nessuno è in grado di dimostrare l’esistenza di Dio (e anche il contrario). Si può fare solo per deduzione. Da quando esistiamo, in molti l’hanno cercata senza esito. Un consiglio: diffidate dei miracoli, dei visionari, dei medium, delle religioni.

Dio nessuno l’ha visto, e nessuno gli ha parlato. Nessun essere umano è andato nell’aldilà e poi tornato a raccontarci cosa ha visto. Qualsiasi intervento divino sulla terra, secondo il: “Principio di non contraddizione”, tradirebbe la legge d’amore, i principi dell’evoluzione, e tutta quell’umanità esclusa dal miracolo.

Due esempi a conferma di quanto scritto: se l’amore è comandato, non è amore, e va in contrasto con la volontarietà (libertà) di scelta. Se l’evoluzione è indotta, costretta, si violano la libertà individuale e la legge d’amore.

Non sono in grado di affermare che c’è a questo mondo, o c’è stato, chi ha seguito i principi della legge d’amore fino alla fine. Di una cosa sono certo: ci siamo fatti la guerra da quando esistiamo. Tutte le volte che ci ha fatto comodo abbiamo seguito Mammona fino all’annullamento di noi stessi.

Di Gesù, ci limitiamo a guardarlo sulla croce, a volte diciamo una preghiera, ma nella vita seguiamo altre regole morali e materiali. Le sue sono parole superate dai tempi: l’amore, la fraternità, la pace: “Non c’è una via per la pace, la pace è la via”.

Forse, sarebbe il caso di dirgli di non scendere da quella croce perché troverebbe un mondo peggiore (non ne sono sicuro) di quello che ha lasciato, e scoprirebbe che il suo lascito non ha dato i frutti sperati. Ma almeno lui ci ha provato.

Forse non riusciremo mai a scoprire come sarebbe stata la vita su questo pianeta se tutti ci fossimo impegnati a seguire alcuni principi morali come: la pace, l’eguaglianza, la giustizia, la libertà, ecc.

Il risultato lo vediamo in atto con tutta la sua brutalità: una nuova guerra (l’ennesima), una pandemia su tutto il pianeta, i ghiacciai si stanno sciogliendo, l’inquinamento fa più vittime dei conflitti armati, ecc., l’estinzione di specie animali, vegetali, il pensiero materialista domina in tutto il pianeta.

A questo punto direi di non perdere tempo a cercare la scintilla della vita. Qualsiasi Dio si sarebbe allontanato da noi perché non siamo più recuperabili, nemmeno alla presenza di un nuovo diluvio, eruzioni vulcaniche, terremoti.

Un’ultima considerazione. Parlo spesso di Gesù e dei Vangeli. Gesù, a mio avviso, non voleva fondare una religione. I Vangeli sono portatori di alcuni principi morali di levatura spirituale, inoltre descrivono una possibile filosofia di vita sintetizzata da: “Ama il prossimo tuo come te stesso”.

La ricerca della scienza del principio che da la vita a noi esseri umani, non credo sia fatta per rispondere alla domanda: chi siamo, da dove veniamo, se esiste Dio.

Penso che gli scienziati siano più alla ricerca dell’eterna giovinezza, per poi sfruttare la scoperta per fini commerciali. Molto in linea con i principi di Mammona.

Mammona è guidata dall’egoismo, il possesso delle cose, lo sfruttamento del prossimo, il potere. Al suo interno il capitalismo fa da guida, è ha una sola regola: il profitto (a tutti i costi).

Con l’avvento dell’era industriale ha un nuovo alleato: la tecnica che si è evoluta con la tecnologia. Ora possiamo dire che ha completato la conquista del pianeta con un nuovo e potentissimo potere: “I mass media” (mezzi di comunicazione di massa).

Chiudo quest’articolo con un po’ di leggerezza. Giorgio Gaber, in una sua canzone cantava: “La libertà è partecipazione”.

Fabrizio De André: “Libertà, l’ho vista dormire nei campi coltivati, ha cielo e denaro, ha cielo e amore, protetta dal filo spinato”. da il Suonatore Jones.

“I poeti che strane creature, ogni volta che parlano è una truffa”. Da una canzone di Fabrizio De André.

Questa citazione fa da introduzione a un’altra che ora vi propongo, nella quale si parla di come si riesce a incantare, a convincere, plagiare, ingannare le persone con le tecniche della comunicazione moderna.

Le storie: “Che cosa unisce le persone? Le armate? L’oro? I Vessilli? No! Sono le storie. Non c’è nulla al mondo più forte di una buona storia. Niente può fermarla. Nessun nemico può sconfiggerla. E chi ha una storia migliore… di Bran lo Spezzato? Il bambino che è caduto da una torre ed è sopravvissuto. Sapeva che non avrebbe più camminato, perciò ha imparato a volare….”.

Non si può dimostrare l’esistenza di Dio con il metodo scientifico. Ha una sua ragione per essere così: se Dio si potesse esaminare, sarebbe un’entità di quest’universo, composto di un corpo, o energia, che i nostri sistemi d’indagine riuscirebbero a intercettare e definire.

Per quanto riguarda il comprenderlo sarebbe poi un’altra storia. Se non altro per la complessità della sua essenza. Diciamocelo francamente. Siamo ultra intelligenti, ma usiamo talmente male le nostre capacità riguardo alla convivenza fra i popoli, e la pace, che possiamo definirci: “Intelligenti come angeli, ma cattivi come demoni”.

Fin dall’inizio della nostra esistenza abbiamo pregato, invocato, adorato degli dei. E ci troviamo nel mezzo di una minaccia di estinzione di massa causata da noi. Non bastava lo scioglimento dei ghiacciai. Se a questo aggiungiamo una guerra atomica, beh, ditemi voi cosa resterà della razza umana sapiens.

Tutto dipende da noi. In questo momento siamo noi il Dio sulla terra. Non ci sarà l’intervento di un Dio celeste che verrà a salvarci, come non ci sono guerre sante, o giuste. E poi, non si fa del bene con un grande male, qualsiasi siano le ragioni del conflitto.

In tutti i paesi del mondo si commemorano i caduti in guerra. Gli eroi che l’hanno combattuta, e i martiri che hanno sacrificato la loro vita. Non siamo capaci di imparare dalla nostra storia, come pensiamo di poter capire le parole di un Dio.

E poi lo accusiamo (a voce bassa, metti caso che ti ascolti) di essere un moralista, un secchione, un vecchio. Insomma, uno di altri tempi. Che fesseria: questa è l’immagine del dio delle religioni.

Mario Garretto                   

Gli articoli della sezione Mens Sana del sito fanno parte della ricerca sul perché dell’esistenza. Per questo spaziano in tutti i campi dello scibile umano. Hanno un taglio accessibile a tutti i lettori, senza la pretesa di essere a prova di smentite.

– info@mariogarretto.it

 

Contributi:

Elettrolisi :

L’elettrolisi è un particolare procedimento attraverso il quale, servendosi di una cella elettrolitica, è possibile ottenere la  trasformazione dell’energia elettrica in energia chimica

https://www.studenti.it/elettrolisi_energia.html

 

Dan Brown: “La verità del ghiaccio” (romanzo) ed. Mondadori pag. 112/3, in cui si leggono le due teorie di base sulla nascita della vita sulla terra.

Proviamo anche con dio, non si sa mai”, dalla canzone: Domani è un altro giorno, cantata da Ornella Vanoni, autore Jerry Chesnut 1972 – Album Un gioco senza età.

Da Mens Sana, nel sito, un articolo titolato Il principio di tutto: “Nessun sistema conosciuto può giustificare se stesso”. Questa è una celebre affermazione di principio di Kurt Godel -1906/1978-, matematico e filosofo austriaco.

Giorgio Gaber, cantautore, in una sua canzone cantava: “La libertà è partecipazione”. 1972: La Libertà.

Fabrizio De André: “Libertà, l’ho vista dormire nei campi coltivati, ha cielo e denaro, ha cielo e amore, protetta dal filo spinato”. Dalla canzone: Il suonatore Jones.

Fabrizio De André volume VIII, 1974: “I poeti che strane creature, ogni volta che parlano è una truffa.” Dalla canzone: Le storie di ieri. Scritta da Francesco de Gregori.

1) Le Storie, da: Il Trono di Spade, ottava stagione, sesto episodio (finale).

2) Terra promessa: anche la conquista del West (lontano ovest) da parte d’immigrati nel continente americano, era un modo di dire pseudo religioso per giustificare l’appropriazione di quei territori, e la guerra contro i popoli nativi.

3) Guerra santa: è la giustificazione delle crociate per liberare la terra (detta) santa. Gli eserciti portavano i vessilli con la croce dimenticandosi che Gesù è un acceso pacifista: “Se uno ti percuote una guancia, tu…”. Le crociate ufficiali furono otto. Aggiungo che, sempre Gesù, ha detto che solo Dio è santo (buono).

4) Guerra giusta: per rimanere in ambito storico lontano da noi, cito lo sterminio dei Catari e/o Albigesi (Francia 1209/1229) accusati di eresia. Dei Templari (1307) accusati anche di sodomia. Palestrina 1298, papa Bonifacio VIII fece radere al suolo la città, dal suo esercito, dopo un lungo assedio perché in contrasto con i Colonna.

5) Le guerre: esistono fin dalle origini del mondo: Caino e Abele. Da qualsiasi parte si guardi, non è nelle cose intelligenti che facciamo. Anzi. La pace va perseguita in tutti i modi, e deve essere la via da percorrere ad ogni costo. Il mondo non ha bisogno di eroi, di martiri e di santi, ma solo di brave persone. Il resto verrà da se.  M.G.

PASSA PAROLA.

Prossimamente … Una Ricerca infinita – Cap. 7->

Mostra i commenti

Unisciti alla discussione

61 risposte a “Una ricerca infinita 6 – Siamo uomini (avatar) o macchine (animali razionali). –”

  1. Hi, I think your site might be having browser compatibility issues. When I look at your website in Safari, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it has some overlapping. I just wanted to give you a quick heads up! Other then that, fantastic blog!

    1. Mario Garretto dice:Autore

      In alcuni stati Internet Explorer si comporta diversamente. Non ho possibilità di darti consigli. Mario G.

  2. Very interesting information!Perfect just what I was looking for! “Fear not that thy life shall come to an end, but rather fear that it shall never have a beginning.” by John Henry Cardinal Newman.

    1. Mario Garretto dice:Autore

      Grazie per la citazione. Per vivere serve partecipare alla vita. Mario G.

  3. I must voice my admiration for your generosity for men who have the need for help on the topic. Your real dedication to passing the solution around became quite valuable and have in most cases encouraged folks like me to reach their ambitions. The invaluable tutorial denotes a great deal to me and a whole lot more to my fellow workers. Warm regards; from each one of us.

  4. Terrific paintings! This is the type of information that are meant to be shared around the internet. Disgrace on Google for no longer positioning this publish higher! Come on over and discuss with my site . Thanks =)

  5. I envy your piece of work, thanks for all the useful blog posts.

  6. Hello! I could have sworn I’ve been to this blog before but after browsing through some of the post I realized it’s new to me. Anyways, I’m definitely happy I found it and I’ll be book-marking and checking back frequently!

  7. I was studying some of your posts on this website and I believe this site is real instructive! Retain posting.

  8. Wow, incredible blog structure! How long have you been running a blog for? you make running a blog glance easy. The whole look of your site is fantastic, let alone the content material!

  9. I love your blog.. very nice colors & theme. Did you make this website yourself or did you hire someone to do it for you? Plz respond as I’m looking to construct my own blog and would like to find out where u got this from. kudos

    1. Mario Garretto dice:Autore

      Io e il mio amico tecnico informatico lo abbiamo fatto. Un po di tecnica e un po di passione per il lavoro. Mario G.

  10. tendaggio dice:

    I would like to thnkx for the efforts you have put in writing this blog. I am hoping the same high-grade blog post from you in the upcoming as well. In fact your creative writing abilities has inspired me to get my own blog now. Really the blogging is spreading its wings quickly. Your write up is a good example of it.

  11. Industrial dice:

    hi!,I like your writing very a lot! proportion we keep in touch extra about your article on AOL? I require a specialist on this area to unravel my problem. May be that is you! Looking forward to look you.

  12. Industrial dice:

    An fascinating dialogue is price comment. I think that you must write more on this matter, it may not be a taboo subject but usually people are not enough to speak on such topics. To the next. Cheers

  13. You made certain nice points there. I did a search on the matter and found nearly all folks will agree with your blog.

  14. I like this website very much so much excellent info .

  15. An attention-grabbing discussion is price comment. I feel that it is best to write extra on this topic, it may not be a taboo subject but typically people are not sufficient to speak on such topics. To the next. Cheers

  16. tendaggio dice:

    Perfectly pent written content, Really enjoyed looking at.

  17. My partner and I absolutely love your blog and find almost all of your post’s to be what precisely I’m looking for. Would you offer guest writers to write content for yourself? I wouldn’t mind producing a post or elaborating on many of the subjects you write concerning here. Again, awesome web log!

  18. This design is wicked! You most certainly know how to keep a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Wonderful job. I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!

  19. I was suggested this web site by means of my cousin. I’m now not certain whether this post is written via him as nobody else realize such targeted about my trouble. You’re incredible! Thank you!

  20. Hello my friend! I want to say that this post is awesome, nice written and include almost all vital infos. I would like to see more posts like this.

  21. Hello there! Would you mind if I share your blog with my facebook group? There’s a lot of people that I think would really enjoy your content. Please let me know. Many thanks

  22. Good write-up, I¦m regular visitor of one¦s blog, maintain up the excellent operate, and It is going to be a regular visitor for a lengthy time.

  23. hello!,I like your writing so a lot! proportion we keep in touch more approximately your post on AOL? I need a specialist in this area to resolve my problem. May be that is you! Having a look ahead to peer you.

  24. I?¦ve recently started a web site, the info you offer on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work.

  25. I?¦ve been exploring for a little bit for any high-quality articles or weblog posts in this kind of space . Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this website. Studying this information So i?¦m satisfied to express that I have an incredibly good uncanny feeling I came upon exactly what I needed. I so much certainly will make certain to don?¦t forget this site and give it a look regularly.

  26. excellent points altogether, you just gained a emblem new reader. What could you suggest about your publish that you just made a few days ago? Any sure?

  27. I am not very fantastic with English but I get hold this real easy to translate.

  28. I dugg some of you post as I cerebrated they were invaluable very beneficial

  29. I really like gathering utile info, this post has got me even more info! .

  30. Very interesting information!Perfect just what I was searching for! “Oh, I don’t blame Congress. If I had 600 billion at my disposal, I’d be irresponsible, too.” by Lichty and Wagner.

  31. I couldn’t resist commenting

  32. Rattling good information can be found on web site. “That is true wisdom, to know how to alter one’s mind when occasion demands it.” by Terence.

  33. Hello! I could have sworn I’ve been to this blog before but after browsing through some of the post I realized it’s new to me. Anyways, I’m definitely happy I found it and I’ll be book-marking and checking back frequently!

  34. What’s Taking place i am new to this, I stumbled upon this I have discovered It positively useful and it has aided me out loads. I’m hoping to give a contribution & aid different users like its aided me. Great job.

  35. I’d should examine with you here. Which is not one thing I often do! I get pleasure from studying a post that will make individuals think. Also, thanks for allowing me to comment!

  36. I’ll immediately grab your rss as I can’t find your email subscription link or newsletter service. Do you’ve any? Please let me know so that I could subscribe. Thanks.

  37. A powerful share, I simply given this onto a colleague who was doing somewhat evaluation on this. And he in reality bought me breakfast as a result of I discovered it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the deal with! However yeah Thnkx for spending the time to discuss this, I really feel strongly about it and love reading extra on this topic. If possible, as you become experience, would you mind updating your blog with extra particulars? It is highly helpful for me. Large thumb up for this weblog publish!

  38. Hello very cool website!! Man .. Beautiful .. Wonderful .. I will bookmark your website and take the feeds additionally?KI am happy to seek out numerous useful info right here in the put up, we need work out extra techniques in this regard, thanks for sharing. . . . . .

  39. Great article and straight to the point. I am not sure if this is truly the best place to ask but do you folks have any thoughts on where to get some professional writers? Thx 🙂

  40. Thank you for sharing excellent informations. Your site is very cool. I’m impressed by the details that you have on this website. It reveals how nicely you understand this subject. Bookmarked this website page, will come back for more articles. You, my pal, ROCK! I found simply the info I already searched all over the place and just could not come across. What a great web site.

  41. It is appropriate time to make a few plans for the longer term and it is time to be happy. I’ve learn this put up and if I may I want to suggest you some attention-grabbing things or tips. Perhaps you could write subsequent articles regarding this article. I desire to read even more issues about it!

  42. I conceive other website owners should take this internet site as an model, very clean and good user genial pattern.

  43. I have been absent for some time, but now I remember why I used to love this website. Thanks, I will try and check back more frequently. How frequently you update your web site?

  44. Valuable information. Fortunate me I discovered your site accidentally, and I’m stunned why this twist of fate did not came about in advance! I bookmarked it.

  45. In this grand pattern of things you actually receive an A with regard to effort and hard work. Where you actually confused me was first on all the specifics. You know, people say, the devil is in the details… And it couldn’t be much more accurate at this point. Having said that, allow me say to you exactly what did work. Your authoring is certainly rather convincing and this is most likely why I am making the effort to comment. I do not make it a regular habit of doing that. 2nd, although I can easily notice the jumps in reason you come up with, I am not confident of how you seem to unite the points which help to make your conclusion. For now I shall subscribe to your position however trust in the foreseeable future you actually connect the facts much better.

  46. My coder is trying to convince me to move to .net from PHP. I have always disliked the idea because of the expenses. But he’s tryiong none the less. I’ve been using WordPress on numerous websites for about a year and am worried about switching to another platform. I have heard great things about blogengine.net. Is there a way I can transfer all my wordpress content into it? Any kind of help would be really appreciated!

  47. I really like your writing style, good information, regards for putting up : D.

  48. I was suggested this blog by my cousin. I am not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my difficulty. You are amazing! Thanks!

  49. I appreciate, cause I found exactly what I was looking for. You’ve ended my four day long hunt! God Bless you man. Have a nice day. Bye

  50. hi!,I like your writing so much! share we communicate more about your article on AOL? I need a specialist on this area to solve my problem. May be that’s you! Looking forward to see you.

  51. I truly appreciate this post. I have been looking everywhere for this! Thank goodness I found it on Bing. You’ve made my day! Thx again

  52. I’m impressed, I need to say. Really rarely do I encounter a blog that’s each educative and entertaining, and let me let you know, you have got hit the nail on the head. Your idea is excellent; the difficulty is something that not sufficient persons are speaking intelligently about. I am very joyful that I stumbled across this in my seek for something regarding this.

  53. What’s Happening i am new to this, I stumbled upon this I’ve found It absolutely helpful and it has helped me out loads. I hope to contribute & aid other users like its aided me. Great job.

  54. I as well as my friends came examining the great tips and tricks on your web page and then then came up with a terrible suspicion I had not expressed respect to the web blog owner for them. All of the young boys had been so thrilled to learn all of them and have now honestly been taking advantage of these things. Many thanks for genuinely really accommodating and for finding this form of very good themes most people are really needing to learn about. Our honest apologies for not expressing appreciation to earlier.

  55. I like your writing style truly enjoying this site.

  56. Good website! I really love how it is easy on my eyes and the data are well written. I’m wondering how I might be notified whenever a new post has been made. I have subscribed to your RSS feed which must do the trick! Have a nice day!

  57. Way cool, some valid points! I appreciate you making this article available, the rest of the site is also high quality. Have a fun.

  58. It’s actually a cool and useful piece of info. I am glad that you shared this helpful info with us. Please keep us up to date like this. Thanks for sharing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *