Mens Sana 20

La grande avventura : Pillole

Cap. 20 – L’Unione Europea e le Religioni.

Inevitabilmente, l’Unione Europea, dovrà affrontare tutti i problemi che creano le diversità religiose.

Noi siamo una grande società globalizzata, multietnica e multi religiosa. Non sarà sufficiente avere una moneta unica, una lingua comune per avere un minimo di garanzie per la pace.

Sarà necessario cercare un concordato fra gli insegnamenti religiosi, per togliere di mezzo tutti i possibili pretesti che possono dare origine alle guerre “sante”. Il fine è quello di debellare gli integralismi di parte, il razzismo religioso, e la pretesa di dominio teocratico.

Oggi, le religioni, più che preoccuparsi di diffondere un messaggio “Divino”, tendente a risolvere il problema della convivenza tra gli uomini, nei tre campi fondamentali: uomo-donna (cerchia familiare); uomo-uomo (ambiente del lavoro); uomo-uomini (gruppo politico sociale); sono impegnate a cercare una supremazia, o un’egemonia, anche a costo di destabilizzare le società che le ospitano.

“Il mondo ha bisogno di essere salvato, non conquistato e dominato!”.

Abbiamo già constatato, che motivi “pseudo-religiosi” giustificano o motivano, i razzismi, le aggressioni, e le vendette. Non importa se facendo questo tradiscono il “Messaggio” contenuto nel loro insegnamento.

Ciò che conta è che l’istituzione religiosa primeggi. Il numero elevato dei fedeli trova consensi nei poteri politici ed economici dell’Istituzione. E poi, poco importa se i così detti “credenti” non si rendono conto di ciò che dicono, e fanno.

“Poiché è impossibile trovare un criterio “oggettivo” di verità, in un campo in cui le certezze ultime sono fideisticamente assunte, non resta altro che dichiarare “salvifica” solo quella “fede” che si mostrerà capace di risolvere, nel proprio seno, in via teorica e pratica, i problemi riguardanti la convivenza sociale e quella politica.

Su questi due temi, conviene riconoscerlo, le religioni storiche si sono auto-illuse o hanno frainteso il “messaggio”. Questo è il motivo per cui hanno fallito nella loro missione.

Voi siete la luce, il sale, il lievito, che non si propongono di conquistare la pasta, ma si annullano assieme al sé della pasta e danno luogo alla novità: il pane”.

( da uno scritto di: Padre Aldo Bergamaschi)

La grande avventura – Cap. 21->

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *